Acufene

Acufene da stress: cos’è e come gestirlo

acufene da stress
20.6Kviews

Sapevi che esiste l’acufene da stress?

Gli studi di settore hanno dimostrato che esiste una correlazione fra gli acufeni e l’ansia: gli stati di ansia o di stress molto forti hanno un impatto rilevante sul nostro sistema nervoso, generando disturbi cronici molto fastidiosi, come appunto l’acufene.

In questo articolo parleremo di cos’è l’acufene, qual è la sua relazione con lo stress e come guarire dagli acufeni.

Che cos’è l’acufene?

L’acufene è un disturbo uditivo che può colpire una o entrambe le orecchie. Questo disagio è caratterizzato da un ronzio o un fischio che possono variare per durata ed intensità e che non sono originati da nessuna fonte di rumore, né esterna né interna all’organismo. È importante infatti imparare a distinguere i suoni prodotti dal nostro corpo (somatosound), come il sangue che pulsa, da quelli prodotti invece dagli acufeni.

Talvolta l’abbassamento dell’udito e l’acufene compaiono insieme, altre volte invece si manifestano separatamente. Si stima che soffra di questo disturbo, chi in forma più lieve chi in forma più acuta, quasi il 15% della popolazione mondiale.

Come nasce l’acufene da stress?

L’origine dell’acufene da stress potrebbe derivare delle reazioni del cervello all’aumento della produzione di glutammato. Il glutammato è un neurotrasmettitore che consente di creare legami tra un neurone e l’altro. Davanti a situazione di forte stress o a causa di stati di ansia, l’organismo aumenta la sua produzione. In questo modo tuttavia, arriva al cervello un numero troppo elevato di segnali eccitatori, provocando danni a diverse zone cerebrali, tra le quali anche quella che comprende il nervo acustico, generando così l’acufene. Ecco spiegato, in parole semplici, il legame fra acufene e stress.

Terapie

Rispondere alla domanda “Come guarire dall’acufene” è piuttosto complicato: attualmente infatti non ci sono cure specifiche per questo disturbo. Tuttavia, esistono terapie che consentono di alleviarne gli effetti agevolando così la gestione dell’acufene da stress.

Una prima soluzione è quella di seguire alcune terapie “naturali” che agiscono su stati di stress, ansia e tensione:

  • Mangiare alimenti ricchi di magnesio, per diminuire l’aumento di glutammato che si verifica in condizioni di stress
  • Fare meditazione, per riuscire ad avere maggior controllo sugli effetti prodotti dall’acufene
  • Assumere estratti di fiori di Bach, che agiscono in maniera diretta e naturale su blocchi dovuti a traumi o ad una serie di eventi stressanti

Se invece si vuole ricorrere ad un trattamento di tipo medico-psicologico, bisogna affidarsi a centri acustici specializzati in terapie per alleviare l’acufene.

La principale terapia viene chiamata TRT (tinnitus retraining therapy) e richiede la collaborazione di uno specialista otorinolaringoiatra, di un autoprotesista e di uno psicologo. Lo scopo è quello di rieducare il cervello alla percezione dei suoni, in modo da insegnargli ad “ignorare” il ronzio nelle orecchie o il fischio prodotto dall’acufene da stress. Attraverso appositi apparecchi, anche audioprotesi, vengono generati dei suoni che arricchiscono l’ambiente sonoro e “distraggono” il cervello. Allo stato attuale, la TRT è una delle terapie più efficaci per alleviare l’acufene da stress, anche se richiede un periodo di svolgimento molto lungo (12-18 mesi).

Se gli acufeni da stress condizionano anche la tua capacità uditiva, prenota un controllo gratuito in uno dei nostri centri affiliati.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.