Apparecchi acustici

Apparecchio acustico: perché vergognarsene?

apparecchio acustico
745views

L’utilizzo dell’ apparecchio acustico, ancora troppo spesso, arriva dopo un iter lungo e difficoltoso. Essere consapevoli di avere un problema di udito, sottoporsi a una visita specialistica e, infine, riporre fiducia nell’audioprotesista e nei suoi suggerimenti, sono step che il paziente affronta a rilento e con sforzo. Ma, quando finalmente si approda all’apparecchio acustico, non tutti gli spauracchi sono stati abbattuti. Il principale ostacolo a un percorso che dovrebbe essere per tutti naturale e agevole, è un ingiustificato senso di vergogna che accompagna chi è affetto da ipoacusia. E l’Italia non fa alcuna eccezione, anzi,  solo il 20% delle persone con difficoltà uditive ricorre all’ apparecchio acustico; a fronte del 40% della media europea. Eppure, chi si è mai vergognato dei propri problemi di vista?

Che differenza c’è tra un paio di occhiali e un apparecchio acustico?

Nessuna. Tanto più se si considera che la tecnologia ha fatto passi da gigante, e i moderni apparecchi acustici sono sempre meno invadenti e quasi invisibili. Gli strumenti attuali hanno trasformato l’ apparecchio acustico in un accessorio di routine che permette di vivere una socialità piena e una quotidianità del tutto normale.
Il vertiginoso sviluppo delle soluzioni audiologiche ha, per fortuna, ridotto drasticamente la percentuale di chi prova senso di inadeguatezza e vergogna per il proprio apparecchio. Basti pensare che alla domanda “l’ apparecchio acustico ti provoca imbarazzo?” nel 2009 il 56% degli intervistati, all’interno di un campione di cittadini europei, ha risposto di . In soli 6 anni, ovvero fino al 2015, questa percentuale è scesa al 34%, e fortunatamente questo trend è ancora in atto. Sicuramente questo è il risultato degli sviluppi  della tecnologia audiologica in termini di praticità ed estetica dell’ apparecchio acustico, ma merito anche – sebbene ci sia ancora tanto da dire e da fare – di una maggiore informazione che ha certamente aiutato chi ha problemi di udito a liberarsi da uno stigma anacronistico e sbagliato.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.