Apparecchi acustici

Telemedicina e apparecchi acustici con controllo a distanza

901views

L’evoluzione in atto della dinamica demografica, e la conseguente modificazione dei bisogni di salute della popolazione, con una quota crescente di anziani e patologie croniche, rendono necessario un ridisegno strutturale ed organizzativo della rete dei servizi, soprattutto nell’ottica di rafforzare l’ambito territoriale di assistenza.

La principale protagonista di questa riorganizzazione sanitaria è la telemedicina.

Per Telemedicina si intende una modalità di erogazione di servizi di assistenza sanitaria, tramite il ricorso a tecnologie innovative, in situazioni in cui il professionista della salute e il paziente non si trovano nella stessa località. La Telemedicina comporta la trasmissione sicura di informazioni e dati di carattere medico nella forma di testi, suoni, immagini o altre forme necessarie per la prevenzione, la diagnosi, il trattamento e il successivo controllo dei pazienti.

Ovviamente la telemedicina non sostituisce la prestazione sanitaria tradizionale nel rapporto personale medico-paziente, ma la integra per potenzialmente migliorare efficacia, efficienza e appropriatezza.

In Italia, come in tutti gli stati Europei, l’utilizzo della telemedicina è sempre più riconosciuto ed utilizzato in molti settori socio-sanitari.

Telemedicina e apparecchi acustici

Anche nella applicazione e nel fitting degli apparecchi acustici c’è la possibilità di offrire al paziente un’assistenza e un controllo continuo senza l’interazione diretta con l’audioprotesista. Grazie alla possibilità degli apparecchi acustici di connettersi con gli smartphone e a delle applicazioni dedicate, il paziente può richiedere un fitting specifico proprio nel momento del bisogno al suo audioprotesista senza recarsi fisicamente al centro.

I vantaggi di questa novità sono subito evidenti: fitting sempre più accurato e preciso, minori disagi per il paziente e per i familiari, velocità nel risolvere le problematiche, comunicazione continua tra le parti, risparmio di tempo e denaro, ma soprattutto la sicurezza del paziente di sentirsi sempre seguito e assistito.

Ecco questo, è proprio il caso di dirlo, è il classico esempio di come la tecnologia possa essere davvero al servizio delle persone. Grazie alla telemedicina e agli apparecchi acustici con controllo a distanza è possibile intervenire prontamente per migliorare la situazione del paziente e risolvere eventuali problematiche in maniera semplice, veloce e assolutamente non invasiva.

Come già detto la telemedicina non sostituisce, in alcun modo, il rapporto diretto tra medico e paziente che, al contrario, resta base imprescindibile. Ma, come nel caso degli apparecchi acustici con controllo da remoto, permette al medico di poter intervenire anche a distanza e offrire un servizio più efficiente e preciso.

Sei interessato agli apparecchi acustici controllabili a distanza? Scopri l’iniziativa di Specialisti dell’Udito!

Lascia una risposta