Consigli sull’udito

Prurito all’orecchio: cause e rimedi efficaci

prurito all'orecchio
459views

Quando si parla di prurito all’orecchio non si fa riferimento ad una patologia ma ad un sintomo, ovvero una sensazione di solletico e/o
irritazione avvertita all’interno del padiglione auricolare (la parte più esterna dell’orecchio) oppure all’interno del condotto uditivo (la parte
più interna dell’orecchio), accompagnata dal bisogno impellente di grattare la zona interessata. Quest’ultima, soggetta a sfregamento,
diventa arrossata quando alla base del prurito all’orecchio c’è un’infiammazione in corso, oppure si desquama quando la causa è riconducibile ad un
eczema o problema cutaneo.

Cosa c’è all’origine del prurito all’orecchio?

In molti casi, un prurito all’orecchio può derivare da una mancanza di aerazione del condotto uditivo, come ad esempio quando si indossano
auricolari, tappi anti-rumore, apparecchi acustici o più semplicemente delle cuffie per ascoltare musica, ed è quindi un problema di breve
durata e facilmente risolvibile.
In altri casi, il prurito all’orecchio può essere una manifestazione di un’infezione in corso, come ad esempio un’otite esterna (o più
comunemente nota tra gli sportivi come orecchio del nuotatore) che si manifesta in seguito all’accumulo di acqua nel condotto uditivo, dopo
aver nuotato, oppure da cause più complesse come l’herpes zoster dell’orecchio interno. Il prurito all’orecchio può essere causato anche da
punture di insetto o allergie, in questo caso accompagnato da altre sintomatologie come difficoltà respiratorie o gonfiore della zona
interessata, etc…anche l’utilizzo di detergenti troppo aggressivi o cosmetici, nonché il contatto con particolari metalli come quelli utilizzati nei
prodotti di bigiotteria, possono sfociare in un prurito all’orecchio.

Quali sono i rimedi del prurito all’orecchio?

I rimedi più comuni applicabili contro il prurito all’orecchio variano in base alle cause dello stesso.
In generale, per le diverse tipologie di prurito è possibile applicare diversi rimedi, come ad esempio l’uso topico di gel o creme a base di
capsaicina, sostanza in grado di addormentare le terminazioni nervose (la stessa sostanza contenuta nei peperoncini piccanti), o creme
idratanti, a base di glicerolato d’amido. Nei casi di reazione allergica invece, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico di famiglia
oppure ad uno specialista dell’udito il quale, dopo una visita accurata, potrà prescrivere un farmaco antistaminico adatto al caso.
Nei casi più comuni di prurito all’orecchio, è possibile usufruire di validi rimedi naturali per alleviare in breve tempo il fastidio, come ad
esempio utilizzare gocce di olio di oliva o aloe vera, che hanno l’obiettivo di ripristinare il PH naturale della pelle e restituire una piacevole
sensazione di pelle morbida e rilassata.

Cosa non fare?

Ciò che invece non si deve assolutamente fare è utilizzare compulsivamente cotton fioc nell’orecchio interno o altri oggetti di piccole
dimensioni per grattarsi allo scopo di far cessare il prurito all’orecchio; se non si conosce la causa del problema si corre il serio rischio di
procurarsi lesioni o peggiorare la situazione di quelle eventualmente già presenti nell’orecchio.
Per chiarire ogni dubbio sull’origine del prurito all’orecchio e ricevere suggerimenti e consigli sul tuo udito puoi contattare i nostri specialisti.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.