Consigli sull’udito

Tappi per le orecchie da nuoto per bambini: cosa c’è da sapere

Tappi per le orecchie da nuoto per bambini
Tappi per le orecchie da nuoto per bambini
168views

Con l’arrivo dell’estate e la fine della scuola, non è un’impresa facile tenere i bambini lontano dall’acqua, sia essa quella della piscina o del mare. La cosa importante è assicurarsi che possano godersi tuffi e immersioni senza problemi per la salute delle loro orecchie.

Un consiglio valido sempre, sia per i bambini che per gli adulti, è quello di evitare di nuotare sott’acqua in caso di infezioni in corso. L’acqua salata o l’acqua della piscina ricca di cloro potrebbero espandere l’infezione e ritardarne la guarigione. In caso di otite media, inoltre, il cambiamento di pressione subacquea potrebbe risultare molto dolorosa per i bambini.

Una particolare attenzione dovrebbero avere anche i genitori di bambini con una storia clinica di infezioni auricolari e tubi auricolari. Il cambiamento di pressione potrebbe deformare i tubi auricolari e consentire ugualmente l’entrata dell’acqua nelle orecchie. Attenzione anche all’acqua saponata del bagno: saponi e bagnoschiuma funzionano come lubrificanti, riducendo così la tensione superficiale e facendo entrare l’acqua nei tubi.

I bambini con tubi auricolari o con tendenza alle infezioni alle orecchie devono quindi rinunciare a nuotare? Certo che no, basta prendere le dovute precauzioni, come i tappi per le orecchie da nuoto per bambini.

Modelli di tappi per le orecchie da nuoto per bambini

I tappi per le orecchie da nuoto per bambini hanno lo scopo di impedire all’acqua di entrare nelle orecchie. Bisogna ricordare che, siccome le orecchie dei bambini sono molto piccole e il canale uditivo molto stretto, è più facile che l’acqua vi resti intrappolato, provocando quella fastidiosa sensazione di orecchio tappato o, peggio ancora, infezioni e otiti.

In commercio ci sono diversi modelli di tappi per le orecchie da nuoto per bambini, ma i modelli principali sono due:

  • personalizzati
  • standard

Entrambi presentano vantaggi e svantaggi: è compito del genitore, su consiglio del pediatra o del medico di famiglia, scegliere quelli più adatti in base all’esigenza del bambino.

I tappi per le orecchie da nuoto per bambini standard sono realizzati in silicone o in gomma piuma. Hanno una misura standard (ovviamente pensata per le orecchie dei più piccoli) e si possono trovare comodamente nei negozi, in farmacia o anche online. In genere hanno colori molto vivaci, che permettono di ritrovarli più facilmente nel caso dovessero scivolare via dalle orecchie. I modelli in gommapiuma sono più morbidi, ma non galleggiano e non è molto igienico riutilizzarli: sono sostanzialmente monouso. I modelli in silicone invece sono più duri, galleggiano e possono essere lavati e riutilizzati più volte. Essendo tappi per le orecchie standard, sono molto economici e, se dovessero venire smarriti, acquistarne di nuovi non è affatto impegnativo, né a livello di tempo né a livello economico.

I tappi per le orecchie da nuoto per bambini personalizzati invece sono realizzati su misura da un audioprotesista in base all’impronta del condotto uditivo. Sono molto resistenti e, dato che dovrebbero aderire perfettamente alle orecchie, è più difficile perderli. Sono però molto più costosi di quelli standard e non possono essere disponibili sul momento.

Qualunque sia il modello di tappi per le orecchie da nuoto per bambini, è importante che li utilizzino quando serve per preservare il loro benessere uditivo.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.