Curiosità sull’udito

Davide Santacolomba: il pianista sordo che fa emozionare “Tú Sí Que Vales”

tu si que vales davide santacolomba
733views

Oggi vogliamo raccontarvi la storia di un pianista che si è diplomato al conservatorio e da poco ha conseguito un master a Lugano per poter insegnare musica. Tutto nella norma, se non per il fatto che, la persona della quale stiamo parlando, convive con un’ipoacusia grave, diagnosticata all’età di circa 8 anni. Il suo nome è Davide Santacolomba, ha 29 anni ed è di Palermo.

La sua passione per il pianoforte nasce a Milano, proprio nel periodo in cui, con i suoi genitori, si reca all’ospedale Niguarda di Milano per essere sottoposto a degli accertamenti audiologici che gli confermano un’ipoacusia neurosensoriale bilaterale grave. Du­ran­te il viag­gio a Milano, il bambino e i suoi genitori, vanno a fare visita ad un’a­mi­ca di fa­mi­glia, la qua­le aveva un pia­no­for­te in casa. Il bambino rimane stupito quando la signora gli  fece ascoltare  il suono del brano Fra Martino Campanaro (brano composto dai suoni che il bambino riesce ad ascoltare: i suoni gravi), talmente stupito che in quella occasione, addirittura, riesce  a riprodurre il brano ad orecchio, lasciando i presenti alla scena senza parole. Da lì, nasce il suo a­mo­re ver­so il pia­no.

Dall’età di 13 anni inizia il suo percorso di formazione in conservatorio, dove con forza, passione e coraggio riesce a farsi spazio nel mondo della musica.

Nella scorsa puntata del famoso programma “Tu si que vales”, Davide Santacolomba si è distinto ed ha fatto emozionare tutti per il suo talento e per la sua storia. 

Gerry Scotti prima dell’inizio dell’esibizione, dopo aver sentito la sua storia, ha affermato: “Io non ti farei nemmeno suonare. Una storia bellissima, una realtà e una speranza anche per ragazzi con problemi simili. Quando noi riusciamo a raccontare al sabato sera storie così abbiamo già vinto tutti quanti”. 

Davide durante l’esibizione ha suonato al pianoforte uno dei suoi brani preferiti. Un brano attraverso il quale ha avuto modo di esprimere i suoi sentimenti, di raccontare la sua storia e di testimoniare la sua vittoria.

Maria De Filippi, al termine dell’esibizione, incuriosita dal giovane talento, gli pone una domanda: “Ma tu ti accorgi quando suoni bene o no? Siamo solo noi a sentire tutto?” Davide risponde dicendo che quattro anni fa venne sottoposto ad un impianto cocleare, che lo aiuta a sentire le frequenze, anche se non le sente proprio come potrebbe sentirle una persona normale. Per lui è stato un grande aiuto l’impianto cocleare, ma al tempo stesso afferma che la musica non si ascolta solo attraverso l’udito, ma anche attraverso le mani e la mente.

“Nel mio percorso cercavo di studiare tutto nel registro grave e attraverso un processo di logica lo riportavo nel registro acuto. E’ stato uno studio folle. Se uno crede in qualcosa non esistono limiti”.

Davide Santacolomba, inutile a dirlo, è passato direttamente in finale con quattro sì e il 100% da parte della giuria popolare.

Noi di Specialisti dell’Udito crediamo che storie come questa vadano raccontate, per diffondere speranza e positività, per farvi capire che nella vita, gli unici limiti, sono quelli che noi stessi ci poniamo. Non vi diciamo che il percorso sia semplice, ma, dedicandoci alle nostre passioni con la giusta grinta, la vita può essere vissuta a pieno.

Se avete voglia di guardare l’esibizione di Davide potete cliccare sul video sottostante.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.