EventiUdito bambini

Specialisti promuove la settimana del bambino

udito settimana del bambino
446views

Statisticamente un bambino italiano su 300-350 nasce con problemi di udito e, oltre 500 nuovi nati sono affetti da sordità profonda, ovvero l’assenza assoluta di suoni che non permette lo sviluppo della capacità di comunicare. La sordità può essere uno dei sintomi derivati da una malattia genetica, oppure in altri casi può essere causata da infezioni contratte nei primi mesi di vita.
Specialisti dell’udito si fa promotore della campagna dedicata alla salute del bambino, in particolare per quel che riguarda come averne cura e come prevenire eventuali disturbi e/o patologie uditive.

Se noti che il tuo bambino è spesso triste, timido ed introverso sia a casa che a scuola, spesso stanco, parla poco e quando lo fa urla, se ha anche una cattiva condotta scolastica…è bene non sottovalutare tutti questi piccoli segnali perché potrebbero essere il campanello d’allarme di un problema ben più grave: un problema di udito.
Infatti alcuni problemi comportamentali come quelli evidenziati sopra, possono derivare da una difficoltà del bambino nell’udire correttamente quello che accade intorno.
Questi possono essere comportamenti comuni di ipoacusia infantile.
Proprio per questo, durante tutta la settimana, da martedì 1 Novembre fino al 8 Novembre 2016, è possibile chiedere una consulenza gratuita alla nostra rete di specialisti che aderisce all’iniziativa e fissare un appuntamento presso la sede più vicina a casa tua.

È sempre consigliabile chiedere una consulenza di un otorino pediatrico per il neonato, in particolare se si evidenziano alcuni comportamenti anomali come:

  • Non risponde quando i genitori o qualcuno gli rivolge la parola.
  • Comincia a parlare più tardi rispetto ai suoi coetanei (secondo le esperienze dell’insegnante, ecc.)
  • Capita più volte che chieda di ripetere le cose
  • Non riesce a capire da dove provengono i suoni
  • Non è in grado di pronunciare correttamente parole e frasi
  • Ha difficoltà a concentrarsi su una voce in presenza di diverse persone che parlano

Eseguire un semplice test è facile, non è invasivo e dura pochi minuti

L’esame della funzione uditiva in un bambino è semplice per il bambino, non lo è sempre per gli specialisti a causa della mancanza di collaborazione dei piccoli pazienti e per il disinteresse dei bambini per gli stimoli acustici comunemente utilizzati in audiometria.
La diagnosi precoce di un difetto uditivo è di fondamentale importanza per un adeguato sviluppo della comunicazione uditivo-verbale.
A tale scopo sono stati messi a punto test oggettivi della funzione uditiva che possono essere effettuati anche nei primi giorni di vita.

Nei neonati è possibile eseguire uno screening uditivo mediante un test di rapida esecuzione ed elevata sensibilità, attraverso le cosidette otoemissioni acustiche, che consistono nell’inviare all’orecchio del bambino stimoli sonori e nel registrarne la risposta. Questo test inoltre può essere eseguito durante il sonno spontaneo del neonato, attraverso l’utilizzo di una piccola sonda che si appoggia all’orecchio del bambino.

Inoltre l’audiometria comportamentale si può effettuare con tecniche differenti a seconda dell’età e del grado di collaborazione.

Contestualmente a tutti questi test di valutazione della soglia uditiva, a tutte le età è possibile eseguire accertamenti oggettivi che permettono di studiare la funzionalità della membrana del timpano e della catena di ossicini dell’orecchio, noti complessivamente come “impedenzometria“. Questi esami sono particolarmente utili nello studio di patologie di comune riscontro nei bambini, quali l’otite media essudativa e il catarro tubarico.

La campagna per la cura dell’udito del tuo bambino promossa da Specialistidelludito.it nasce proprio per mettere in comunicazione ed informare sulle buone abitudini da adottare al fine di prendersi cura correttamente dell’udito del proprio bambino/neonato e per intervenire precocemente sugli eventuali disturbi. In questa settimana si potranno effettuare screening uditivi gratuiti e gli specialisti forniranno informazioni utili e consigli per la gestione quotidiana di eventuali problematiche riscontrate.
Se pensi che il tuo bambino possa avere problemi di udito, prenota una visita specializzata con uno specialista dell’udito.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.