AudioprotesistiGli specialisti

La correlazione tra ipoacusia e depressione negli individui adulti

depressione ipoacusica
1.46Kviews

Diversi studi scientifici attestano la relazione che lega la presenza della depressione a quella dell’ipoacusia. Un’ampia percentuale di persone affette da problemi di udito riferisce di soffrire di depressione, sia essa moderata, severa o lieve. La copresenza dei due malesseri incide maggiormente nei soggetti con età compresa fra i 18 e i 69 anni di età, con picchi più elevati nella fascia di età compresa fra i 40 e i 49 anni, mentre tende a manifestarsi con un tasso nettamente minore per gli individui che hanno oltre i 70 anni. Per gli over 85, anzi, la presenza dell’ipoacusia risulta essere addirittura una schermatura dalla possibilità di cadere in depressione.

L’isolamento acustico provocato dai problemi di udito aumenta la probabilità di soffrire di depressione, un rischio che viene scongiurato da quei soggetti che seguono una giusta terapia uditiva.

È proprio l’ipoacusia, per la sua natura insidiosa e non manifesta, la causa principale della correlata insorgenza della depressione. Le conseguenze per chi soffre di problemi di udito si ripercuotono sulla vita non solo sociale ma anche economica dei soggetti affetti dal disturbo e di tutti gli individui a loro legati.

Condizionando fortemente la capacità di comunicare, gli ipoacusici si isolano e sono isolati dalla famiglia e dagli amici a causa della barriera di silenzio creata da una tale situazione. L’ipoacusia va quindi trattata efficacemente e repentinamente con un’adeguata terapia al fine di evitare la comparsa di seri problemi che possano incidere sulla salute sociale, psicologica e cognitiva del soggetto.

Per evitare l’insorgenza di problemi come ansia, tristezza, insicurezza e paura, è bene ricorrere agli apparecchi acustici per beneficiare di un netto miglioramento della qualità della vita.

Lascia una risposta

Andrea De Luca

Andrea De Luca

Audioprotesista e organizzatore di corsi di formazione
Andrea De Luca, nato il 01/10/1973, si è laureato nel 2005 in Audioprotesi e, dal 2006 è stato organizzatore di corsi di formazione per la gestione dei conti economici, delle risorse umane delle filiali, presso la società di formazione Variale – Logotel con sede a Milano. Dal 1991 collabora con Storz Italia – Verona, come agente di riferimento in tutta la Regione Sicilia per la commercializzazione di materiale elettromedicale all’avanguardia. Dal 1997 in poi inizia la sua stretta collaborazione con Amplifon SPA, dove diventa direttore di distretto per le regioni di Sicilia, Puglia, Lazio e Lombardia. Dal 2012 diventa Audioprotesista - imprenditore e rivenditore per la Città di Palermo e provincia, di ausili per l’udito.