AudioprotesistiGli specialisti

Udito e cervello «collaborano» per ascoltare i discorsi

udito e cervello collaborano
484views

Avere un “buon orecchio” non basta per ascoltare i discorsi: anche il cervello svolge la sua parte. Infatti l’attivazione delle onde cerebrali “alfa” influenza la comprensione del parlato in presenza di rumori di fondo. Lo conferma uno studio pubblicato su The Journal of Neuroscience, in cui i ricercatori del Max Planck Institute for Cognitive and Brain Sciences di Leipzig (Germania), guidati da Malte Wöstmann, spiegano come adattare gli apparecchi acustici all’attività cerebrale del paziente potrebbe aiutarlo a comprendere meglio i discorsi, anche in presenza di condizioni acustiche alterate.

Nel corso della ricerca gli esperti hanno monitorato, tramite un elettroencefalogramma, l’attività cerebrale di 38 persone (metà giovani e metà anziane). Ai partecipanti è stato chiesto di ascoltare due numeri e di indicare se il secondo fosse superiore o inferiore al primo, in presenza di rumori di fondo. Nel frattempo, i ricercatori hanno manipolato la qualità acustica del segnale vocale, rimuovendo determinate frequenze.

Al termine dell’esperimento, è emerso che le onde cerebrali alfa risultavano coinvolte nel processo di comprensione delle parole: maggiore era la loro attivazione, più grande era lo sforzo di chi ascoltava per capirne il senso. “La modulazione delle onde alfa – spiega Malte Wöstmann, influenza la comprensione del discorso”ed è proprio per questo che hanno potuto concludere con certezza che, l’orecchio e il cervello, risultino estremamente correlati nella percezione dei suoni, poiché non basta solo recepire l’onda sonora ma bisogna veicolare anche, in qualche modo, il suo significato.

Lascia una risposta

Andrea De Luca

Andrea De Luca

Audioprotesista e organizzatore di corsi di formazione
Andrea De Luca, nato il 01/10/1973, si è laureato nel 2005 in Audioprotesi e, dal 2006 è stato organizzatore di corsi di formazione per la gestione dei conti economici, delle risorse umane delle filiali, presso la società di formazione Variale – Logotel con sede a Milano. Dal 1991 collabora con Storz Italia – Verona, come agente di riferimento in tutta la Regione Sicilia per la commercializzazione di materiale elettromedicale all’avanguardia. Dal 1997 in poi inizia la sua stretta collaborazione con Amplifon SPA, dove diventa direttore di distretto per le regioni di Sicilia, Puglia, Lazio e Lombardia. Dal 2012 diventa Audioprotesista - imprenditore e rivenditore per la Città di Palermo e provincia, di ausili per l’udito.