Novità sull’udito

Guanti parlanti: la tecnologia a portata di mano

guanti parlanti
364views

Come ben sappiamo la tecnologia sta compiendo passi da gigante, e migliora sempre più la nostra vita, semplificandola.

Oggi poniamo l’attenzione sulla creazione di due giovani studenti dell’Università di Washington, Navid Azodi e Thomas Pryor: Guanti capaci di tradurre il linguaggio dei segni.
Più precisamente, i guanti sono settati per la lingua dei segni americana (American Sign Language,ASL), tradotto in lingua inglese. Un’invenzione quella del SignAloud molto importate per le persone con problemi uditivi e che ha permesso ai due ragazzi di vincere un premio dal valore di 10.000$ al concorso Lemelson-MIT Student Prize.

Come funziona il primo traduttore indossabile? 

La funzionalità dei guanti è affidata a dei sensori di movimento che si collegano tramite Bluetooth ad un computer. I sensori rilevano tutti i movimenti della mano e li invia in tempo reale ad un computer centrale. Quest’ultimo analizza i dati attraverso un database e traduce il tutto in testo e frasi parlate.
La lingua dei segni è usata per comunicare con coloro che soffrono di problemi uditivi. Spesso accade che l’interlocutore non conosca tale forma di linguaggio e i nuovi guanti potrebbero essere la soluzione che serviva.

Innovativa è anche la possibilità di utilizzare i guanti nella quotidianità.

In commercio vi sono già dei dispositivi in grado di tradurre il linguaggio dei segni, ma nessuno di questi poteva essere indossato nella quotidianità. Thomas Pryor spiega: ”alcuni dispositivi, attualmente in commercio, utilizzano degli input video, altri invece hanno sensori che prendono tutto il braccio o il corpo dell’utente. I nostri guanti sono leggeri e compatti. Sono abbastanza ergonomici consentendo così di essere utilizzati nel quotidiano proprio come accade per gli apparecchi acustici o le lenti a contatto.

Possibile evoluzione del dispositivo anche in campo medico

Il target pioniere dei guanti SignAloud è la comunità di sordi e persone con problemi uditivi, includendo anche coloro che sono interessati alla lingua dei segni americana.
La prima possibile evoluzione del prodotto è quella dell’uso dei guanti in campo medico per monitorare ad esempio, pazienti con ictus durante la riabilitazione.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.