Novità sull’uditoStorieUdito bambini

StorySign: l’app Huawei che aiuta i bambini sordi

851views

Novità dal mondo della tecnologia: il colosso cinese Huawei ha presentato StorySign, una nuova applicazione che aiuta i bambini sordi a imparare a leggere insieme ai loro genitori e a sentirsi partecipi del momento della favola della buonanotte.

Nel mondo ci sono circa 32 milioni di bambini sordi. Molti di loro riscontrano diverse difficoltà nella vita di tutti i giorni, sia a casa che a scuola. Per loro imparare a leggere, ascoltare un genitore o un insegnante diventa un’operazione davvero complicata poiché non riescono a mettere in relazione le parole ai suoni e non solo. Questa condizione limita molto la fase di sviluppo linguistico e comprensivo dei bambini.

Di recente, Huawei ha condotto una ricerca in Italia con lo scopo di comprendere effettivamente i tempi di lettura delle favole nelle famiglie con bambini sordi e la capacità per queste famiglie di comunicare attraverso la LIS. Da questa ricerca è emerso che il tempo medio impiegato per terminare una lettura in una famiglia in cui è presente un bambino sordo è di 70 minuti, con un bambino udente circa la metà, 38 minuti. Inoltre, i genitori che non conoscono la Lingua dei Segni Italiana o la conoscono solo in parte, sono il 48%. Il 36% degli intervistati ha infine dichiarato che uno tra i ricordi più preziosi che custodisce si riferisce al momento della lettura di una favola durante la loro infanzia. Da questa ricerca nasce StorySign.

L’applicazione StorySign, gratuita, sfrutta la potenza dell’Intelligenza Artificiale per aiutare i bambini sordi ad aprirsi al mondo dei libri, creando per loro un’esperienza di lettura unica. Questa app è disponibile sia sul Play Store di Google, sia nell’AppGallery di Huawei, in 10 lingue dei Segni differenti. Per ogni lingua, l’app funziona con un classico della narrativa per bambini. In Italia è attualmente disponibile per “Tre Piccoli Coniglietti “di Beatrix Potter e presto arriveranno altre due storie: “La Storia di Peter Coniglio” e ” Dov’è Spotty?”.

Andrew Garrihy, CMO Huawei Western Europe presentando questa innovativa app, ha affermato: “Abbiamo dato vita a StorySign per aprire i bambini non udenti alla lettura e per permettere loro di vivere, insieme alle famiglie, il momento della favola della buonanotte. Speriamo che StorySign sensibilizzi tutti sulla difficoltà che i bambini sordi hanno a imparare a leggere e a scrivere. Ci auguriamo che le persone siano incoraggiate a donare e a supportare gli Enti di beneficenza con cui stiamo collaborando in tutta Europa”.

Per la realizzazione Huawei ha collaborato con Aardman, Penguin Readers, l’Associazione Sordi Inglese e l’Unione Europea dei Sordi. In Italia il progetto è supportato dall’ENS, Ente Nazionale Sordi.

Come funziona

Con l’aiuto dell’avatar animato Star e grazie alla potenza dell’Intelligenza Artificiale di Huawei, StorySign traduce il libro nella Lingua dei Segni Italiana (LIS) pagina per pagina, offrendo agli utenti un’esperienza unica di lettura. La traduzione avviene attraverso il riconoscimento delle immagini e quello dei caratteri (Ocr), creando una migliore esperienza di lettura. Una volta aperta l’app, basterà inquadrare il libro ed il gioco è fatto! Il riconoscimento delle immagini consentirà all’app di individuare perfettamente le parole e di tradurle nella lingua dei segni scelta attraverso Star!

Guarda lo spot emozionale natalizio per scoprire di più:

 

 

 

 

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.