Problemi di udito

Labirintite: cause, sintomi e rimedi

labirintite
845views

La labirintite è un’infiammazione che interessa il labirinto. In particolare è un mutamento della funzionalità vestibolare unilaterale.

Per comprendere la labirintite è opportuno partire dalla definizione di labirinto.
Il labirinto è una piccola porzione dell’orecchio interno ed è costituita dagli organi che si occupano dell’equilibrio e dell’ascolto della parola e del suono.

Nel labirinto vi è il nervo dell’orecchio che normalmente è pieno di un fluido “endolinfa” in grado di rilevare qualsiasi movimento della testa: se il cervello riceve l’impulso di ruotare o spostare il capo, l’endolinfa si sposta e procura lo stimolo al nervo dell’orecchio interno.
Fatta questa premessa, è facile comprendere come un problema al labirinto dell’orecchio possa comportare disturbi di equilibrio o in casi gravi perdita uditiva.
Altra cosa da ricordare: i termini labirintite e vertigini non sono sinonimi. La vertigine è un sintomo che può essere collegato a diverse malattie, invece, la labirintite è una malattia vera è propria.

Cause, sintomi e implicazioni psicologiche

Spesso la labirintite è causata da un virus, ma non è da escludere la possibilità d’infezione batterica, trauma alla testa, grave stress, allergia o reazione ad un farmaco.
La sintomatologia legata alla labirintite è spesso acuta e violenta. Il comune denominatore per tutti i pazienti sono le vertigini. Inoltre tra i sintomi più frequenti vi sono: ansia, mal di stomaco, giramenti di testa, nausea, acufene (fischi alle orecchie), sudorazione, difficoltà a mantenere l’equilibrio, nistagmo e perdita di udito.
La labirintite comporta a danno del paziente uno stato d’ansia e di spavento poiché non riescono a controllare il disturbo. Ciò può aggravarsi e sfociare in attacchi di panico, eventi depressivi che vanno a peggiorare la situazione clinica del paziente.

Diagnosi, durata e cura

Fin dalla comparsa dei primi sintomi è opportuno rivolgersi ad uno specialista per verificarne la diagnosi. Essa può essere eseguita attraverso una serie di test: test della risposta uditiva del tronco-encefalico; elettronistagmografia; test di coltura batterica; tac; MRI (Tomografia a risonanza magnetica).
Il percorso di guarigione va da uno a sei settimane ma alcuni sintomi possono durare mesi o addirittura anni, se vi è un danno permanente (vertigini).
Non esiste una cura univoca per la labirintite. Il medico andrà a prescrivere i medicinali sulla base dei sintomi che saranno rilevati.

Ad ogni modo, nel caso in cui dovessero presentarsi i primi sintomi, suggeriamo sempre di rivolgersi subito ad uno specialista.
Solo così sarà possibile evitare danni permanenti all’orecchio.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.