Audiometria tonale

903views

Lo studio della capacità uditiva è analizzato tramite due differenti classi di esami, oggettivi e soggettivi. I primi non richiedono la collaborazione del soggetto colpito da ipoacusia, mentre i secondi necessitano della partecipazione attiva tra questi e l’audioprotesista al fine di delineare i risultati dell’audiogramma.

Tra gli accertamenti di tipo soggettivo, il primo a essere eseguito è l’audiometria tonale liminare il cui scopo è indagare la soglia uditiva di ciascun orecchio per i toni puri presentati a intensità liminare, ossia al livello minimo di udibilità da parte dell’orecchio umano. Il test si svolge in cabina silente, dove i suoni sono trasmessi al soggetto in tempi diversi per ciascun orecchio, in modo da stabilire lo stato di salute di ognuno di essi. Per eseguire una corretta audiometria tonale, l’esame va diviso a sua volta in due indagini, una per la soglia uditiva per via aerea e l’altra per via ossea. L’accertamento per via aerea si svolge tramite l’utilizzo di cuffie mentre quello per via ossea tramite la stimolazione del sistema uditivo attraverso la risposta data agli stimoli prodotti da un vibratore.

I risultati dei due esami dell’audiometria tonale sono poi combinati per decretare eventuali deficit, ossia se è stata riscontrata ipoacusia o sordità e la loro gravità. Il risultato dell’accertamento è riportato tramite l’audiogramma: un tracciato all’interno di un grafico in cui sono presenti i valori del suono espressi come combinazione di decibel e frequenza dell’onda sonora. L’esito degli esami così stilato dal tecnico audiometrista indica, quindi, eventuali danni del sistema uditivo e localizza il problema specifico. Le perdite uditive possono essere di diverso tipo e intensità. Solitamente si distinguono le seguenti perdite: ipoacusia da rumore, ipoacusia percettiva, ipoacusia neurosensoriale, neuropatia uditiva.

Solo a fronte delle specifiche che caratterizzano la singola situazione del soggetto in esame, è possibile consigliare la strada migliore per ovviare all’eventuale problema presente e quindi se fosse il caso di ricorrere agli apparecchi acustici.

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.