Ipoacusia neurosensoriale

980views

Insieme all’ipoacusia da rumore e all’ipoacusia percettiva, la perdita di udito nota come ipoacusia neurosensoriale è quella provocata da danni che si localizzano nell’orecchio interno poiché è legata ai problemi che possono interessare gli organi del condotto uditivo interno.

Una delle cause più comuni dei problemi di udito riguarda il malfunzionamento della coclea o del nervo acustico, il primo riceve le onde sonore e le trasmette sotto forma di vibrazioni meccaniche al secondo che traduce tali vibrazioni in impulsi elettrici di modo che siano inviati ai centri cerebrali preposti alla comprensione dei suoni e del linguaggio. I casi di ipoacusia neurosensoriale non sono simili poiché tale disturbo non colpisce allo stesso modo e con la stessa intensità poiché dipende se è colpito un solo orecchio o entrambe le orecchie e dal tipo di danno che interessa il sistema uditivo, se sono danneggiate solo le cellule ciliate alla base della coclea o quelle apicali.

Questo tipo di ipoacusia può essere dovuto a cause congenite o svilupparsi nel corso degli anni per via del deterioramento delle cellule ciliate a causa della vecchiaia o dell’eccessiva e/o prolungata esposizione a rumori forti. La perdita di udito può essere, quindi, genetica per problemi durante la gestazione o per tare ereditarie. Molto più di frequente invece l’ipoacusia è dovuta a una progressiva perdita della capacità uditiva che può essere legata all’avanzare dell’età, la presbiacusia, o per l’effetto di malattie sia auricolari sia extra-auricolari, traumi, tumori o farmaci ototossici.

Fortunatamente, i rimedi protesici nel campo dell’audiologia permettono di arginare il problema di udito che si manifesta. Se l’ipoacusia è grave o profonda, e solitamente bilaterale, si può ricorrere agli impianti cocleari che bypassano il problema della trasmissione nervosa al cervello sostituendo di fatto la funzione cha avrebbe dovuto svolgere il nervo acustico. Nel caso invece in cui la perdita di udito fosse lieve, e solitamente monolaterale, l’utilizzo degli apparecchi acustici è di sicuro la strada per sentire bene. Quale che sia il problema, nel caso si sospetti di soffrire di ipoacusia, è bene rivolgersi in prima istanza a uno specialista, l’unico in grado di consigliare la terapia più appropriata.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.