Consigli sull’uditoCuriosità sull’udito

Obesità e udito: quali sono i rischi?

obesita e udito
1.83Kviews

L’obesità, un fenomeno che era ritenuto un tempo una problematica soltanto americana, è ormai diventato un problema attuale anche nel nostro paese. Come tutti sanno, essere in sovrappeso può causare diversi problemi di salute tra cui malattie cardiovascolari, diabete, apnea durante il sonno, cancro, osteoartrite e anche problemi di udito! Obesità e udito infatti sono collegati.

Secondo un recente studio l’obesità inciderebbe in maniera negativa sulle capacità uditive portando anche alla sordità. Lo studio è stato condotto da parte dei ricercatori del Dipartimento di Endocrinologia e Metabolismo della Facoltà di Medicina dell’Università di Yuzuncu Yil in Turchia, al fine di verificare la correlazione tra obesità e perdita di udito. Nello studio sono state coinvolte quaranta donne obese e quaranta donne normopeso, con un’età compresa tra i 18 e i 40 anni.

Ad ognuna di esse è stato fatto effettuato un test audiometrico sia per alte che per basse frequenze. I risultati hanno mostrato che l’obesità incide sulla capacità uditiva (soprattutto sull’ascolto delle alte frequenze) e sottolinea il fatto che la perdita dell’udito causata dall’obesità può essere prevenuta cercando di adottare un’alimentazione sana e facendo un’attività fisica costante.

Il legame tra obesità e udito

Ma qual è il legame tra obesità e udito? L’orecchio interno è formato da centinaia di cellule ciliate, che hanno il compito di captare le vibrazioni sonore e trasmetterle a cervello tramite il movimento. Per funzionare correttamente hanno bisogno di un costante afflusso di sangue e ossigeno. Come ben sappiamo, chi soffre di obesità soffre anche di problemi legati alla circolazione del sangue: pressione alta, circolazione bassa e scarsa ossigenazione delle cellule. Di conseguenza, l’organismo non è in grado di fornire abbastanza ossigeno alle cellule ciliate che, una volta danneggiate, non sono più in grado di captare i suoni. Ecco quindi qual è il legame tra obesità e udito.

Alimentazione sana per un udito sano

Mangiare in maniera salutare è il primo passo per lottare contro l’obesità e contro i problemi di udito. Come abbiamo visto in un precedente articolo, esistono alcuni alimenti che fanno bene specificatamente alle orecchie, oltre che alla linea. Pariamo soprattutto dei cibi che contengono vitamina B9 (o acido folico) e vitamina A. L’acido folico è utilissimo al sistema circolatorio poiché stimola il metabolismo dell’omocisteina, l’amminoacido che regola la circolazione dei liquidi all’interno dell’orecchio.

La vitamina A è presente soprattutto nei derivati del latte e nel fegato degli erbivori, mentre i cibi che contengono un alto contenuto di vitamina B9 sono:

  • Verdure a foglia verde
  • Cereali integrali
  • Agrumi
  • Uova

Attività fisica per favorire l’ossigenazione delle cellule ciliate

Un altro metodo per contrastare l’obesità e i conseguenti problemi di udito è praticare attività fisica. Scegliere il movimento alla sedentarietà può dare numerosi benefici fisici e psicologici. Per quanto riguarda l’udito, la pratica sportiva, migliorando la circolazione del sangue nel corpo, favorisce l’ossigenazione delle cellule ciliate.

Non c’è bisogno patiti dello sport per dedicarsi ad una sana attività fisica: una semplice passeggiata di 20 minuti può andare più che bene! E ricorda, il legame tra obesità e udito insegna che uno stile di vita sano può diminuire le possibilità di sviluppare problemi uditivi.

Se avverti già da ora una carenza uditiva, prenota un controllo gratuito.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.