Consigli sull’uditoIpoacusia

Ipoacusia in vacanza: alcuni consigli su come affrontarla

ipoacusia in vacanza
203views

È tempo di vacanze, milioni di italiani sono già pronti per partire e godersi qualche giorno di meritato relax al mare o in montagna. Gli ultimi giorni sono sempre quelli più frenetici, quelli in cui si preparano liste di cose da fare e si procede con gli ultimi acquisti. Per chi soffre di ipoacusia in vacanza, sono necessarie delle accortezze.

Di seguito vi forniamo alcuni suggerimenti per godersi una vacanza tranquilla e senza condizionamenti.

  1. Controllo dell’udito. Prima della partenza è di fondamentale importanza effettuare un test audiometrico per verificare l’attuale capacità uditiva.
  2. Check-up apparecchio acustico. Ricordarsi sempre che la manutenzione dell’apparecchio acustico è necessaria per poterne garantire la miglior prestazione. A tal proposito, in un precedente articolo, abbiamo fornito alcuni semplici consigli per la cura e manutenzione dell’apparecchio acustico in vacanza.
  3.  Servizi dedicati e conferme scritte. Prima di prenotare le vacanze verificare se vi sono servizi dedicati alle persone con problemi uditivi in hotel, treno o aereo. Inoltre, chiedere sempre una conferma scritta di prenotazioni, prezzi, date e itinerari di viaggio.
  4. Informare lo staff. Informare lo staff dell’hotel, del treno o dell’aereo che si possono avere problemi nell’ascoltare allarmi, telefono o il bussare alla porta. In tal modo troveranno il migliore modo di agire in caso di necessità.
  5. Viaggiare in compagnia. Evitare di viaggiare da soli e farsi accompagnare da un amico o familiare che nelle situazioni più complicate per l’ascolto possa stare vicino e ripetere ciò che non si è sentito.
  6. Posizionarsi in modo strategico.  Quando si è in gruppo è importante posizionarsi dove è possibile vedere il maggior numero di persone. In tal modo, se non si riesce ad ascoltare, si potrà sempre leggere il labiale.
  7. Comunicare all’estero. Quando si va in un paese straniero vi sono sempre maggiori difficoltà comunicative, per cui imparare la frase “Può ripetere, non sento bene” nella lingua locale potrebbe aiutare durante una conversazione.
  8. Proteggersi dai rumori. Durante concerti, spettacoli pirotecnici e altre feste particolarmente chiassose, i tappi per le orecchie garantiscono la giusta protezione. Non dimenticare quindi di metterli in valigia.
  9. La valigia degli attrezzi. Quando si viaggia non bisogna mai dimenticare alcune cose come: astuccio per la custodia dei dispositivi, kit pulizia, batterie di riserva e otoprotettori.

Ovviamente questi sono solo dei consigli pratici, perché sentire bene ci rende ancora più felici e rilassati…soprattutto in vacanza!

Prenditi cura di te stesso e del tuo udito.

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta circa 280 centri acustici in tutta Italia.