Problemi di udito

Fischio alle orecchie dopo i fuochi d’artificio?

fischio alle orecchie
1.02Kviews

Dopo aver assistito a uno spettacolo di fuochi d’artificio, capita mai di sentire un fischio alle orecchie o di aver le orecchie ovattate e quindi di sentire di meno? È bene parlare di protezione dell’udito soprattutto in questo particolare periodo dell’anno. Con le vacanze e l’estate sono tante le feste e le occasioni in cui la conclusione dei festeggiamenti è omaggiata con degli spettacoli pirotecnici, basti pensare al giorno di Ferragosto. I giochi di luci, i colori e lo scoppio ammantano di magia un momento reso facilmente riconoscibile dal suo fragore.

I pericoli insospettabili

Per quanto i fuochi d’artificio siano spettacolari, ben pochi sono a conoscenza del danno che possono rappresentare per l’udito dato il fortissimo rumore provocato dall’esplosione. Quanti sono a conoscenza dei decibel a cui può arrivare uno spettacolo pirotecnico? Fra i 150 e i 175 dB. Chi sa qual è invece il limite di decibel a cui può essere esposto l’orecchio umano per non incorrere in problemi quali l’ipoacusia? 85 dB. Nel caso particolare di uno spettacolo pirotecnico, l’Organizzazione Mondiale della Sanità aumenta il limite a un massimo di 140 dB per gli adulti e di 120 dB per i bambini. È comunque evidente lo scarto considerevole fra i consigli per la salute del sistema uditivo e la realtà. Dopo aver assistito a un gioco di fuochi artificiali si può incorrere in problemi come l’ipoacusia, momentanea o addirittura permanente, e l’acufene, il fastidioso e detestato fischio alle orecchie.

Come proteggere il proprio udito dal fischio alle orecchie

Ciò significa che è meglio non vedere simili spettacoli? Assolutamente no, ma solo che è meglio prendere delle misure preventive che possano cautelare la salute dell’udito ed evitare che una bella esperienza possa lasciare un ricordo molto spiacevole e doloroso. Cosa fare? Osservare i fuochi d’artificio da una distanza minima di almeno 50 metri dal punto dell’esplosione, ovviamente più tale distanza aumenta e minore è la probabilità di incorrere in seguito in problemi di udito. Sono consigliatissimi, oltretutto, tappi e cuffie per proteggere l’udito da rumori troppo forti. Meglio prevenire che curare, sono piccoli accorgimenti facili da seguire, perché non farlo? Buon ferragosto a tutti!

Lascia una risposta

specialisti dell

specialisti dell'udito

La risposta alle tue domande
Specialisti dell'udito è una rete di professionisti distribuita su tutto il territorio nazionale, che conta più di 600 centri acustici in tutta Italia.